Radiofrequenza ed elettroporazione

luglio 4, 2018

Radiofrequenza ed elettroporazione: una soluzione ai problemi di 

  • Prolasso genitale di grado lieve e medio
  • Incontinenza urinaria da sforzo lieve e media e da urgenza
  • Cistite intestiziale
  • Esiti cicatriziali da parto
  • Dispareunia
  • Vulvodinia
  • Ipertono del pavimento pelvico e vaginismo
  • Atrofie genitali post menopausali
  • Distrofie vulvari e lichen
  • Calo della libido
  • Incontinenza fecale

La radiofrequenza produce una crescita spontanea di collagene endogeno senza l’ausilio di procedure infiltrative (ringiovanimento vaginale)

L’elettroporazione consente di veicolare nell’area desiderata il farmaco più opportuno con un’alta concentrazione e una maggior efficacia.

Un risultato veramente rilevante viene riportato sul sintomo “bruciore e dolore vulvare” che trova sollievo fin dalle prime applicazioni.

Entrambe le tecniche sono assolutamente indolori, non invasive e sicure. Si effettuano ambulatorialmente con sedute di circa 20 minuti e cicli variabili da 5 a 10 sedute secondo la patologia. La tecnologia avanzata di Vagy Combi ha consentito un notevole abbattimento dei costi e risultati migliori rispetto ad altre tecnologie e con effetti collaterali praticamente assenti. I dati di letteratura consentono di proporre la metodica come soluzione di problemi importanti e diffusi e come irrinunciabile offerta nel portare un miglioramento nella qualità di vita della donna e della coppia.

Posted